F.A.Q.

Hai dimenticato la password?

*

Il primo frantoio elettrico

Il primo frantoio elettrico

1934

L'iscrizione a Confindustria Benevento

1936

Il Laboratorio Packaging

Separatore fogliolina

Il Laboratorio Packaging è nato dall’esigenza aziendale di garantire la qualità e la sicurezza degli imballaggi utilizzati nel confezionamento dei propri oli. In particolare, l’attenzione si è rivolta agli imballaggi in plastica (tappi e bottiglie), i quali sono sottoposti a controlli  analitici quotidiani. Le strutture del Laboratorio Packaging sono moderne e funzionali, dotate di strumentazioni all’avanguardia e di personale altamente qualificato. I controlli analitici sono effettuati durante ogni fase del processo, dall’accettazione delle materie prime, alla trasformazione, fino al confezionamento del prodotto. Il laboratorio esegue analisi mirate per verificare l’idoneità delle materie prime, dei parametri di processo e delle proprietà  chimico fisiche ed alimentari del prodotto plastico.

Analisi chimico-fisiche:
Viscosità Intrinseca
Acetaldeide residua
Calorimetria differenziale a scansione
Melt flow index

Top load
Analisi dimensionali
Colorimetria
Opacità e Trasparenza

Analisi di conformità alimentare:
Migrazione Globale
Migrazione Specifica 

 

Gli Oleifici Mataluni lavorano quotidianamente al miglioramento dei materiali da imballaggio esistenti, oltre che allo sviluppo di nuovi materiali plastici che possano, da un lato, preservare e garantirne il contenuto, a tutela del consumatore, e dall'altro ottimizzare, recuperando, le risorse naturali e non già esistenti.

 

ll laboratorio packaging degli Oleifici Mataluni ha tra gli obiettivi:

  • la garanzia della sicurezza dell'alimento;
  • la garanzia della salubrità degli imballaggi stessi;
  • lo sviluppo e il test di imballaggi innovativi per olio alimentare;
  • la riduzione dell’impatto ambientale legato al packaging alimentare;
  • il miglioramento delle proprietà funzionali degli imballaggi per gli olio alimentare.

Per raggiungere questi obiettivi, il laboratorio si avvale di diverse collaborazioni con partner prestigiosi, tra i quali dipartimenti di importanti atenei italiani. Tecnici ed ingegneri coordinano strategici progetti di ricerca nazionali ed internazionali, incentivando lo sviluppo di importanti innovazioni in campo di imballaggi alimentari.
Gli imballaggi plastici studiati e progettati dal centro di ricerca interno, vengono realizzati 
presso le unità produttive degli Oleifici Mataluni, dotate di impianti di lavorazione che permettono, così, di ottemperare alle esigenze produttive, completando quella filiera che gli Oleifici Mataluni hanno costruito negli anni.

 

COME NASCE UNA BOTTIGLIA IN PLASTICA?

Le bottiglie in plastica utilizzate dagli Oleifici Mataluni per il confezionamento degli oli alimentari sono realizzate in PET (polietileneterftalato), un materiale plastico riciclabile al 100%, che consente di ridurre l’impatto ambientale, aumentare la praticità di utilizzo e garantire una adeguata protezione dagli agenti esterni che possono accelerare l’invecchiamento dell’olio. La scelta del materiale impiegato per il confezionamento dell’olio è guidata da tre fattori principali: impermeabilità al grasso, impermeabilità ai gas, protezione dalla luce. 
Il precursore della bottiglia in PET è la preforma, un manufatto ottenuto dallo stampaggio del polimero (granuli di PET), il quale fonde in uno stampo ad elevate temperature. La preforma realizzata diviene bottiglia grazie al processo di soffiatura integrato direttamente sulle linee di imbottigliamento degli Oleifici Mataluni.

 

 

 

 

 

 

 

TOP