Il Centro di ricerca

Separatore fogliolinaL’attenzione alla qualità e la tendenza all’innovazione continua sono garantite dalla presenza, nel complesso agroindustriale degli Oleifici Mataluni, del Centro di ricerca per l’industria olearia (Criol), specializzato nello sviluppo di materie olearie e packaging innovativo. Il Criol, nasce nel 2001 dalle esigenze di ricerca e sviluppo degli Oleifici Mataluni e dalla collaborazione con il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, e nel 2004 sviluppa il progetto “Controllo qualità e innovazione tecnologica nell’industria olearia”. Oggi il Criol è considerato tra i centri di eccellenza più all’avanguardia nel settore oleario e, dal 2010, è incluso nell’Albo ministeriale dei laboratori di ricerca riconosciuti dal MIUR. 
Il Criol opera in attiva collaborazione con numerosi centri di ricerca italiani ed europei e con prestigiosi atenei tra cui l’Università di Napoli “Federico II”, la Seconda Università di Napoli, l’Università di Salerno e l’Università del Sannio. Le numerose collaborazioni scientifiche, la presenza di strumentazioni innovative e di giovani ricercatori provenienti da esperienze di ricerca in ambito universitario, consentono al Criol di portare avanti in maniera efficace diverse linee di ricerca nei settori del controllo della qualità, del miglioramento delle proprietà nutrizionali e sensoriali degli oli, dell’innovazione nelle tecnologie di produzione, dello sviluppo di imballaggi innovativi per funzionalità ed eco-compatibilità, e della valorizzazione di sottoprodotti dei processi produttivi. Le pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, la partecipazione a convegni di settore, il coordinamento di progetti di ricerca nazionali e internazionali, l’introduzione di innovazioni industriali di processo e di prodotto, testimoniano l’attività ed i risultati del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni.