F.A.Q.

Hai dimenticato la password?

*

Michele

prova

Chi siamo

Separatore fogliolina
Gli Oleifici Mataluni, nati nel 1935 da un piccolo frantoio a dimensione artigianale, rappresentano uno tra i più importanti complessi agroindustriali oleari al mondo. Al loro interno sviluppano l’intero processo produttivo secondo l’antica tradizione olearia, dando vita alla più innovativa filiera italiana: frantoio; raffinazione; imbottigliamento in confezioni di vetro, PET e latta; produzione di bottiglie in PET, tappi, imballaggi ed etichette.

 

 Frantoio caudino 1935

 

 

Produzione, lavorazione e commercializzazione

si fondono per garantire un
servizio completo 

in un'ottica di filiera verticale.

Il tutto per portare specializzazione

e qualità sulle tavole dei consumatori

 

 

 

 

 

Il moderno stabilimento di Montesarchio nella provincia di Benevento, è dotato di 20 linee di produzione con una capacità di 1 milione di litri al giorno, un impianto di trigenerazione e fotovoltaico, un laboratorio specializzato nel Controllo Qualità ed il Criol - Centro di ricerca per materie olearie e packaging (riconosciuto nel 2010 dal Miur). Tra i 23 marchi storici di cui l'azienda è proprietaria ci sono Dante, Topazio, Olita, OiOMinerva, GiCo, Alit, e Vero.

 

 

Separatore fogliolina

 


Produzione.
Il frantoio aziendale, primo anello della nostra filiera, è dotato di 5 macine di cui 
una dedicata esclusivamente alla produzione di olio biologico. Simbolo forte dell'attaccamento che gli Oleifici Mataluni hanno per il loro territorio, è a disposizione degli olivicoltori locali. Con una capacità di produrre circa 250.000 kg
 di olio al giorno, è attivo durante tutto il periodo di frangitura. Supervisionato da operatori specializzati, il processo di estrazione dell'olio dalle olive avviene in una stanza separata dalle preliminari fasi di lavaggio e defogliazione, così da garantire ulteriore asetticità. La molitura avviene tramite le tradizionali macine in granito, capaci di schiacciare i frutti senza provocare stress termici o meccanici ai tessuti.

 

Raffinazione. 
Gli Oleifici Mataluni, grazie ad anni di ricerca industriale, sviluppo tecnologico ed investimenti, possono contare su due impianti di raffinazione degli oli. si tratta di impianti di ultima generazione che garantiscono elevata capacità produttiva, alti standard qualitativi di prodotto e ridotto impatto ambientale del processo. Grazie al recupero di energia termina utilizzata nel processo, e all'adozione di tecniche di raffinazione che prevedono il minimo utilizzo di acqua, è stata ottenuta una significativa riduzione dei consumi energetici e idrici e quindi dell'impatto ambientale del processo. La destinazione dei sottoprodotti derivanti dalla raffinazione è pensata per la produzione di bio-combustibile, in un'ottica di eco-compatibilità.

 

Confezionamento.
A completamento della filiera, gli Oleifici Mataluni, imbottigliano 
gli oli sfusi nello stesso complesso industriale. Una sala di confezionamento è dedicata esclusivamente all'imbottigliamento degli oli di semi (arachide, girasole, mais, soia, semi vari e miscela per frittura) in vari formati e packaging, dal litro al 25 litri, in PET e banda stagnata. In un'altra zona, separata fisicamente dalla precedente, vengono confezionati gli oli di oliva e gli oli extravergini in imballaggi di PET, vetro e latta, che vanno dal formato 250 ml fino al formato 5 litri.

 

Produzione imballaggi.
Per cogliere sempre più la sfida del mercato, gli Oleifici Mataluni hanno internalizzato le fasi di ideazione, progettazione e produzione degli imballaggi destinati al confezionamento degli oli. Un'apposito reparto realizza fustelle di cartoni, etichette adesive in carta ed etichette sleeve in PET. Il Laboratorio Packaging, centro di ricerca che vanta prestigiose collaborazioni e partnership, è focalizzato, invece, sulla progettazione di nuovi imballaggi plastici (bottiglie, tappi ed etichette) in linea con le normative comunitarie in materia di confezionamento degli oli.

 

Ricerca.
La ricerca è la sfida continua degli Oleifici Mataluni, che vantano ben due strutture: il Criol, il centro di Ricerche per l'industria Oleario e plastica, ed il Cripack, il centro di ricerca specializzato in packaging. Grazie a macchinari all'avanguardia e a prestigiose collaborazione, i due centri conducono progetti di ricerca nazionali ed internazionali. Uno egli obiettivi principali degli Oleifici Mataluni è il miglioramento continuo di prodotti, imballaggi e processi.

 

TOP